MetaTono
Un'installazione interattiva nella grotta neolitica di Gioiosa Marea

 

 

 

 


MetaTono - Un'installazione interattiva nella grotta neolitica di Gioiosa Marea

Oggetto: Installazione pubblica in uno spazio urbano
Dove: Gioiosa Marea (Me) Belvedere tra via Roma e via Forzano
Quando: Domenica 11 settembre 2022
Titolo: MetaTono - Una installazione interattiva nella grotta neolitica di Gioiosa Marea
Contatto: prof. Antonino Saggio, Sapienza Università di Roma 333 362 5887
Patrocinio: Comune di Gioiosa Marea, ProLoco di Gioiosa Marea
Autore: SicilyLab
Sito con foto ad alta definizione: http://www.nitrosaggio.net/metatono/


Dopo l’interruzione di due anni per il Coronvirus, Il SicilyLab ha festeggiato la ripresa della sua attività a Gioiosa Marea con un allestimento interattivo. Il lavoro del SicilyLab è partito nel 2007 su iniziativa di Antonino Saggio. Architetto e professore ordinario alla Università di Roma, città dove è nato e vive, Saggio conserva tuttavia legami forti con la Sicilia, la terra di suo padre Raffaele e di tutta la sua famiglia - e in particolare con Gioiosa Marea - dove è la casa dei nonni che ha trasformato in sede del Laboratorio che ospita sino a 25 persone ha una sala di presentazione e una Galleria su strada.
Il SicilyLab è un collettivo di persone interessate alle tematiche dell’ambiente, dello spazio pubblico e della sperimentazione di tecnologie informatiche che si riuniscono, tra agosto e settembre di ogni anno a Gioiosa, nella casa dei Saggio. È una comunità, che varia negli anni, formata in prevalenza da studenti e professori di architettura, ma anche da artisti e studiosi di altre discipline e nazionalità, uniti dal comune desiderio di lavorare sul tema proposto per quell’anno e offrire una opera alla città.

Il tema prescelto per il 2022 è stato : “La grotta del Tono”, un sito di notevole interesse geologico e antropologico, i cui reperti sono conservati nel museo di Gioiosa. Tuttavia è poco conosciuta dai cittadini e dai turisti, nonostante sia anche di facile accesso dalla terraferma e incuriosisca anche il profano per la sua vastità (ca. 200 mq) e il suo snodarsi in tre grandi cavità intercomunicanti. Forse il toponimo trae origine dagli effetti sonori delle cavità?

L’intervento, realizzato dal Sicilylab, è stato di due tipi: uno tradizionale, formato da opere plastiche colorate e fliforme disposte all’interno della grotta, per accrescerne la curiosità e le suggestioni, l’altro, virtuale, situato all’esterno, per avere l’emozione di entrare nella grotta e di conoscerla senza farlo fisicamente. Ci è parso che fosse uno dei casi, in cui il Metaverso riveli la sua utilità e per questo abbiamo intitolato l’allestimento " Meta-Tono: un'installazione interattiva nella grotta neolitica di Gioiosa Marea" che unisce nel titolo le due parole chiave.

Un modello tridimensionale della Grotta del Tono è stato reso così visitabile attraverso gli oculus - dei visori tridimensionali che permettono una totale immersività. Per delimitare l'area operativa degli oculus e per dare un segno visibile ai visitatori si è costruita una tenda rossa. E' stata soprannominata "Meta" ed è stata realizzata con rami di palma annodati tra loro in triangoli. Il tutto è stato ricoperto da tessuto riciclato e colorato mentre un grande panno bianco, a mo' di strascico si è esteso lungo il belvedere ad invitare all'accesso.

L’evento inagurale si è sviluppato l'11 settembre 2022 in due momenti chiave. Il primo si è svolto nella piazzetta belvedere: dopo l'inaugurazione della Sindaca dr.ssa Giusy Giardina, molti amci e abitanti sono entrati nella tenda, a metà costruzione nomade a metà memoria di una stalagmite della grotta sottostante, per conoscere virtualmente la grotta. Per la la grande maggioranza dei visitatori è stata la prima immersione che hanno compiuto nell'ambito del Metaverso.

Ma l'esperienza virtuale ha voluto essere solo"un invito" a conoscere la Grotta del Tono di persona.
A due rampe di scale al di sotto il belvedere, l'entrata della grotta è stata e la visita - grazie ai volontari della Protezione civile - resa a tutti possibile. L'interno - come si diceva - è stato popolato dalla presenza di opere realizzate dal SicilyLab con una progettazione informatica con la tecnica della Tensegrity e con quella dei Cerchi-cupola. Le opere hanno sottolineato per "contrasto" le stupefacenti articolazioni rocciose della grotta e proiettato le forme filiformi sulle sue volte.

L'azione del SicilyLab in definitiva è stata di due tipi: uno tradizionale, con le opere all’interno della Grotta del Tono per accrescerne la suggestione, l’altro, innovativo e virtuale, per farla conoscere senza visitarla fisicamente. In questo modo il SicilyLab ha risvegliato l’interesse per la grotta nei cittadini, nei turisti e forse negli specialisti. L'idea di base dell'intero lavoro è stata usare l'Informatica a favore del reale: non come una sua sostituzione, ma per affermare la centralità di ogni esperienza corporea, essa solo fonte di vera conoscenza, e di emozione. "MetaTono: un'installazione interattiva nella grotta neolitica di Gioiosa Marea" non si sarebbe potuta realizzare senza l'appassionato lavoro degli architetti Gaetano De Francesco, Michela Falcone e Alessandra Antonini e la collaborazione di Valerio Perna e Arianna Giardina.


Tutto rimane vivo attraverso il sito www.NitroSaggio.net/MetaTono/

 

* Gabriella Tigano, “La grotta del Tono”,
in Gioiosa Guardia l’Antiquarium e il sito archeologico, a cura di
G. Tigano, P. Coppolino, MC Martinelli, Rubettino, Catanzaro 2008

 

Sicily Lab 2022

Antonino Saggio
Alessandra Antonini
Gaetano De Francesco
Arianna Giardina
Michela Falcone
Valerio Perna

 

Progettazione e Realizzazione: Antonini, De Francesco, Falcone, Saggio
Modello 3d:
Falcone, De Francesco
Fotografia:
Antonini
Renderizzazione:
Perna Innovation Factory Lab Polis University
Consulenza Antro-Archeologica:
Giardina
Coordinamento:
Saggio

 

contatto prof. Antonino Saggio
Via Umberto I 207, Gioiosa Marea
tel 333 362 5886

 

Con i preziosi suggerimenti di
Antonio Presti, Fondazione Fiumara d'Arte

Si ringrazia
Giusy La Galia, sindaca di Gioiosa Marea

 

Supporto di
Giosuè Giardina, assessore
Andrea Todaro, presidente Pro Loco
Eva Samuel, docente Paris-Malaquis

 

Fotografie
di Alessandra Antonini

La Grotta del Tono popolata da opere create dal SicilyLab

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

 

 

Meta la tenda-gazebo realizzata nel Belvedere per sperimentare il Metaverso e circoscrivere l'area di operatività degli oculus

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

Link Scarica ad alta definizione

 

 

Visita
a cura di Arianna Giardina

La visita in modalità Metaverso si è svolta dentro la grotta ricostruita digitalmente in un o spazio delimitato da una installazione a mo di Tenda nomade
Per non far smarrire il visitatore i diversi ambienti sono stati denominati come sopra riportato

 

Materiali

Video
Inaugurazione sindaca Giusy La Galia - Il concept del MetaTono prof. Saggi

Link

 

Film renderizzato oculus
di Valerio Perna

link

Modello 3d navigabile
di Gaetano De Francesco Michela Falcone

link

 

SlideShow

link

 

Rassegna Stampa

Gazzetta del Sud" 10 settmbre 2022
"Gioiosa Marea riscopre la grotta del Tono"
di Gabriele Villa

CanaleSicilia 12 settembre 2022

98zero

CanaleSicilia

Scomunicando

Gioiosa Today

Patti24

Gazzetta del sud 10 sett. 2022

 "Arrivano a Gioiosa i finanziamenti per realtà aumentata con il Pnrr"


Home | Realizzazioni Sicily Lab | Banner | Brohcure | Locandina | Inviti