Home Publications Lectures ITRevolution


Antonino Saggio I Quaderni

 

a

 

Talks
by Antonino Saggio


****

Venerdi 13 marzo 2015
Contributo al Laboratorio 4, direttore prof. Luigi Franciosini Università di Roma Tre:

"Ritrovare una Via: dagli Urban Voids alla Urban Green Line"


Progetti della cattedra di A. Saggio a Sapienza di Roma
2009-2012
_____________

Ascolta l'audio

Scopo di questo intervento è quello di condividere il lavoro compiuto nel settore sud della città di Roma con il Laboratorio diretto dal prof. Franciosini a Roma Tre. Il lavoro Urban voids e Urban Green line si muove su alcuni peculiari aspetti metodologici e operativi che saranno illustrati nella parte iniziale dell'intervento. All'interno dei circa 300 progetti (prodotti nel Laboratorio IV di progettazione, Corso di ITCaad del V anno, Tesi di laurea e di dottorato) vengono proposti all'attenzione alcuni progetti che per ragioni tematiche o di contenuto possono presentare spunti ed idee di interesse per l'ambito tematico oggetto del Laboratorio di Roma Tre.

 

Laboratorio del prof. Luigi Franciosini
con Materiale didattico e l'illustrazione del tema

 

 

 

- Prima Parte -

Alcuni concetti che motivano il nostro lavoro e che forse possono essere condivisi

0. Italia e le "strade" dell'imprinting

1. La natura "sezionale" del centro Italia e di Roma

2. Le Vie Cave etrusche. Un pensiero ecologico

3. Cielo e nascita dell'architettura

4. Quando i punti diventano informazione

 

- Seconda Parte -

Alcuni aspetti operativi del lavoro le mappe i blog le interconnessioni

 

1. L'approccio "dal Basso" e la mappa Urban Voids

2. I cinque principi Urban Voids

3. Zero progetti se no la facciamo troppo lunga

 

4. L'idea della Infrastrutturaanche in questo caso "parzialmente risvelata"

5. I cinque principi alla base di Urban Green Line

6. Il Disegno Della Urban Green Line

- Terza Parte-

1. Progetti compatibili per il Laboratorio

 

 

 

0. Italia e le "strade" dell'imprinting

 

a

 

L'idea di Imprinting

 

NORTH Artrificial plan

Antonino Saggio:::Antonino Saggio

..Antonino Saggio :Antonino Saggio-

a

 

Antonino Saggio::Antonino Saggio

 

 

South Greek Plastci Elevation

Antonino Saggio

Antonino Saggio

AGALMA
Statua come offerta votiva

a

Antonino Saggio::


a

 

a

Presti&Staccioli Piramide di Luce

 
 

1. La natura "sezionale" del centro Italia e di Roma

Antonino Saggio

Antonino SaggioAntonino Saggio

 

Antonino SaggioAntonino Saggio

Antonino Saggio

Antonino Saggio .Antonino Saggio

Tempio della Concordia, Piranesi, Vedute di Roma 1740-1778,

 

Antonino Saggio

Antonino Saggio

 

 

Go to the Lecture The Imprinting of Roma con audio e link ai testi
Audio in English

go to a series of Articles by Antonino Saggio
on Imprinting in different architectural experiences


DEGLI IMPRINTING LONTANI E VICINI

> Architettura in Sicilia. Percorsi dell'imprinting
> Abraham Zabludovsky. Il mago dei vuoti
> Giappone e California. Sponde vicine
> Il veliero di Murcutt

 

Central article on Imprinting


 

2. Le Vie Cave etrusche. Un pensiero ecologico

 

Antonino Saggio Lecture

Antonino Saggio LectureAntonino Saggio Lecture

Sorana, Vie Cave Location Map Source is
Giovanni Feo, Le vie Cave Erusche, Laurium, Pitigliano 2007
gmp

 

Antonino Saggio LectureAntonino Saggio Lecture


Wait for movie to download
You Tube Vie Cave e Colombari

Antonino Saggio Lecture.Antonino Saggio Lecture

Antonino Saggio Lecture..Antonino Saggio Lecture

Nel Mondo etrusco esiste una complessa strategia dello scavo, una strategia combinata e coordinata che va dalla Tomba Rupeste, ai Dronos, alle Vie Cave, ai solchi "dei carri": Questa processione di scavi è anche quella che accompagna i morti alla sepoltura e allo stesso tempo celebra il percorso dell'Acqua (I morti devono avere acqua per vivere ed ecco la ragion della presenza continua delle coppelle.). Le vie cave sono state completamente tralasciate dall'Archeologia ufficiale per almeno tre ordini di motivi (perchè etrusche, perchè non "oggetti" e soprattutto perchè inspiegabili senza un approccio sistemico ecologico). "Strade" per l'archeologia ufficiale, sono invece parte integrante di un sistema di celebrazione del culto della terra. La terra per gli etruschi è viva. La terra parla.
Antonino Saggio

"Da quei monumenti emerge una primordiale concezione propria di tutte le antiche civiltà e che si può riassumere con una enunciazione: La Terra è Viva. Le sue segrete e invisibii energie, il suo 'soffio' vitale, il suo magnetismo, le correnti sotteraneeee fecondatrici, i suoi enti divini e inferi, le materie magmatiche, minerali e vulcaniche furono percepite come fenomeni reali e importanti, prodotti dal sacro cordo della Madre terra"
Giovanni Feo, Misteri etruschi, Stampa Alternativa Nuovi Equilibri, Viterbo, 2004 p. 74

 

Da ciò si desume un altro ragionamento... quanto la natura fosse fonte di informazione, contenitore di informazione ed emettitore di informazione quando l'idea della terra come essere vivente era radicato nella cultura, e quanto invece la informazione che oggi emana la terra non compresa e trascurata anche perchè considerata morta o meglio considerata "inamimata".

Vedi Senti una Musica
TerraMadonna

 

Un mondo pieno di significati, pieno di sensi pieno di interconnessioni

Antonino Saggio Lecture

3. Cielo e nascita dell'architettura

 

Antonino Saggio Lecture image

Antonino Saggio Lecture image

Antonino Saggio Lecture image

Agramusco, Montalbano Elicona
Un gruppo, coordinato dall'astronomo Andrea Orlando, che si occupa degli antichi siti megalitici in Sicilia con particolare relazione con l'antica Astronomia

 

Non credete al digitale? YOU DO NOT BELIEVE IN DIGITAL?

Antonino Saggio Lecture image
Carnac, Bretagna

 

G.R.A.U.
ISTI MIRANT STELLA
ARCHITETTURA 1964-1980 KAPPA, ROME 1980

Alessandro Anselmi, Villaggio in Sila 1973

http://www.archeoastronomia.com/it/index.html

vedi anche il lavoro di Antoine Predock

4. Quando i punti diventano informazione
(questa sezione difficilmente potrà essere affrontata in questo contesto: essa aprirebbe al raccordo tra questi pensieri e l'Information Technolgy che ha un ruolo centrale come ha nel nostro lavoro)

Antonino Saggio Lecture image

Antonino Saggio Lecture image

Santa Sofia

Jump ... More than 3000 Years Ahead

Antonino Saggio Lecture image

 

Antonino Saggio Lecture image

Antonino Saggio Lecture imageAntonino Saggio Lecture imageAntonino Saggio Lecture imageAntonino Saggio Lecture image

Read

 

a

 

The Imact of IT revolution on Contemporary city
English, France, Italian

 

Tecno Primitivo

project by NitroSaggio.net, designers in charge Emanuele Tarducci with C. Ampolo built in May 2007 at Giardino Sonoro, Florence experimental Sound Garden by Loenzo Brusci e S. Passerotti "Il Giardino Sonoro" Florence >

Description -- Index & Introduction

 

Antonino Saggio Lecture image Antonino Saggio Lecture image

Installation Tecno Primitive >>

 

on Postural Tecno Primitive Local > You Tube >

 

- Seconda Parte -

Alcuni aspetti operativi del lavoro le mappe i blog le interconnessioni

 

1. L'approccio "dal Basso" e la mappa Urban Voids

 

a
Vai Alla Mappa Google

vai al Blog

 


2. I cinque principi Urban Voids

(3. Zero progetti se no la facciamo troppo lunga)

 

a

also in Pdf

about 300 projects, 20 design thesis, three publiuc exhibits, two symposium, one pHD work, many lectures in Italy and abroad

 

 

 

I. Mixité
(The necessity of coexistance of Living, Producing, Exchange)

 

INCUT Progetto per la valorizzazione del patrimonio archeologico e artistico dell'area "Ad Duas Lauros"
Denise Franzè ....Da questo insieme di elementi di crisi e pensando la Urban Green line come infrastruttura urbana che valorizza i vuoti sottoutilizzati ha portato tutto all’interno dell’azione del progetto IN Cut che vuol dire “Nel taglio” e che è veramente la parola chiave dell’intera operazione architettonica. Il progetto infatti porta in superficie i tracciati catacombali sotterranei che diventano le linee guida del nuovo paesaggio emerso. E’ un paesaggio tridimensionale, simile ad una incrostazione orografica, che articola colline e creapacci per farne edifici, strade, percorsi, slarghi e piazze. All’interno di questo disegno emergono i vari corpi edificati che si organizzano attorno ad una piazza centrale che ramifica i suoi canali legandoli al parco, al mausoleo e al tessuto esistente e che articola canali anche verticali per rendere fruibile visivamente e funzionalmente il livello archeologico nel sottosuolo

 

II. Driving Force
(The Specific and Original Combination of the mix activities that solve simultaneously its Necessity, and its Marketing and Narrative Aspects)

a

Vuoto a rendere. Il mercato rionale cme terminale di una rete ecologica attiva. Un esempio nel quartiere Appio Latino a Roma.
Vanina Ballini

 

III. Negotiation
(Private Economic Profit Public Social Profit, negotiation also with site.. program context)

a a

New European Nervous System. Rete di edifici per le istituzioni e la cittadinanza europea: progettazione di un sistema adattabile alle diverse esigenze locali. Un progetto per Roma Castro Pretorio.
Andrea Sollazzo

 

IV. Infrastracturing
(The idea is that contemporary projects more and more deals with the theme of infrastracturing either because they do directly - i.e. station ports airports- or inderectly - as a way to partecipate to the urban context and to be an active part of it )

 

a

La Urban Green Line Genera progetti

KIDULT
Centri d'arte e sperimentazione senza tempo
RosaMaria FaralliLi.N.F.A.
Liceo per la Nuova Formazione Artistica
Davide Motta

 

V. Rebuilding Nature
(The idea is that contemporary projects in the Build city "Compensate" Indemnify the existing city with a new gradient of environmental consciousness and building intelligence. )

a

MOB il museo dell'opera Borrominiana, una macchina atmosferica per trattare la crisi di villa Pamphilj
Matteo Alfonsi

 

4. L'idea della Infrastruttura anche in questo caso "parzialmente risvelata"

di nuovo la mappa Google

 

a
Vai Alla Mappa Google

vai al Blog


5. I cinque principi alla base di Urban Green Line

Concetto generale: Contro il consumo di suolo Infrastrutture di Nuova generazione

"In questa fase storica noi dobbiamo limitare al massimo il consumo di suolo agricolo, ma non possiamo certo bloccare lo sviluppo! Dobbiamo soltanto invertirne la direzione. E siccome non c’è sviluppo senza infrastrutture, dobbiamo creare infrastrutture di nuova generazione, infrastrutture rivolte appunto al recupero, alla densificazione e alla riqualificazione della città esistente. Piuttosto che per il consumo di suolo, dobbiamo creare infrastrutture per il recupero dell’esistente. "

Antonino Saggio, "Nuova generazione Infrastrutture" «l'Architetto», Aprile 2014

"Nuova generazione Infrastrutture" l'Architetto Aprile 2014

 

a

 

a

a

goHighLine

a

http://en.wikipedia.org/wiki/Lee_Myung-bak

a

http://www.west8.nl/projects/madrid_rio
Social, Environmental, D


1. MultiTasking
(come le mura, mica sono solo difensive, una "pluralità di funzioni" vi devono ricadere, innanzitutto quello della mobilità)

Antonino Saggio Lecture Material

Valerio Galeone Cad 2011

a

Read an article on this

"Infrastrutture Multitasking" L'architetto Giugno 2014

 

2. Green Systems
(è il concetto di ecologico in quanto sistema attivo, capace di innestare "cicli" e processi, maratonda >)

Antonino Saggio Lecture Material
Michela Falcone Cad 2012

a

read the article
"Infrastrutture e verde il grande innesto", L'architetto, Settembre 2014

 

Antonino Saggio Lecture MaterialAntonino Saggio Lecture Material

Tram Rotterdam
Tram Friburgo Mov

 

3. Information Technology Foam
(l'idea che oggi dell'informatica non si può fare a meno, e che anzi è spesso catalizzante es 2009, es 2007, es 2006)

Antonino Saggio Lecture Material

Tiziano Derme Cad 2011

a

"La Schiuma che informa", L'architetto, Gennaio 2015

 

4. 4. Living Accessibility The SlowScape
(è l'idea che per vivere bisogna rendere accessibili sistemi urbani e ambienti diversi della città, insieme al senso del viaggio)

Antonino Saggio Lecture Material

a

"Amico Tram. Strutture per la mobilità", Novembre 2014

 

Umberto di Tanna Cad 2011

Antonino Saggio Lecture Material
Sequence

 

5. Magic Crisis. Il significato delle infrastrtture
(è la chiave di volta, bisogna andare sul difficile è solo li che si apre veramente la modernità, anche nella sua compon
ente più complessa e antica)

 

Antonino Saggio Lecture Material
Giulia Gabellini Cad 2011

 

L'articolo è in uscita il giorno 15 marzo 2015 Sul mensile "l'Architetto"

 

 

6. Il Disegno Della Urban Green Line

 

a

a

a

a

Organization and presentation of the UGL by
nITro Group,
arch. Davide Motta responsabile

Urban Green Line
Concept and Main Publications

 

UrbanGreenLine™ è un anello ecologico ed infrastrutturale di circa tredici chilometri che intende connettere le due aree a scala metropolitana del Parco archeologico della Caffarella e del Parco di Centocelle. Il suo sviluppo è costituito da 21 tratti di strade esistenti a ciascuna delle quali è associato un progetto che ne valorizza, sia localmente sia globalmente, l'impatto. La presenza della UrbanGreenLine™ collega inoltre molti progetti di UrbanVoids™ e sviluppa le caratteristiche complessive del contesto urbano di intervento. La mobilità attraverso una linea tranviaria di nuova concezione diventa così la forza trainante di una vasta sovrapposizione di interventi e di finalità e una proposta progettuale di grande interesse per la città.

UGL™ è proposta alla città di Roma attraverso un lavoro diretto dalla Cattedra di Antonino Saggio, Facoltà di Architettura Università Sapienza di Roma. Si articola in progetti architettonici e urbani, in ricerche, in pubblicazioni, in tesi di laurea e in dissertazioni dottorali che lavorano in maniera coordinata sin dal 2007 ed hanno coinvolto ad oggi più di cento individui ed esperti nei vari ruoli di relatori, amministratori e politici, assistenti, dottorandi, galleristi, progettisti, architetti, laureandi e studenti. Rispetto al lavoro UrbanVoids™, di cui è stato realizzato un convegno, un catalogo e una mostra nel giugno del 2009, l’UGL™ segna un passo in avanti sia per la scala territoriale che affronta che per la logica sistemica che porta avanti. Alla Urban Green Line sono stato dedicate 32 pagine nel fascicolo di marzo 2012 de "L'Arca", un simposio alla Casa dell'architettura di Roma , e una mostra alla Galleria di Architettura "Come Se".

Alle cinque componenti fondamentali della strategia dei progetti di micro intereventi urbani nelle aree abbandonate della città denominati UrbanVoids (living, exchanging, rebuilding nature, infrastracturing e producing che interpretano la mixitè come caratteristica base del vivere contemporaneo), la UGL™ aggiunge altri cinque principi guida che si applicano al tema della infrastruttura e della mobilità. Sono:

1. MultiFunctionality
2. Systematic Green
3. Information Technology foam
4. Living Accessibility
5. Magic Crisis

Questa sezione del sito ospita In progress i lavori ed è aperta a possibili interlocutori e partner, vuoi associazioni, vuoi cittadini, vuoi amministrazione e partiti, vuoi architetti e urbanisti, vuoi stampa. Contatti

 

Alcune Pubblicazioni sulla Urban Green Line

 

a

Low Resolution English pdf

 

 

E' Stata pubblicata la Seconda Edizione del il catalogo completo dedicato alla Urban green line con una serie numerosa di progetti architettonici inediti e nuovi saggi critici. Il volume segue la Mostra di maggio 2012 e il numero di marzo 2012 della rivista l'Arca e anticipa nuovi incontri ed esibizioni.
Si puo avere in tre format diversi ePub 2,99, In black&white 8,90 or in color 28,

In occasione di questa lezione può essere scaricato Gratis per gli Studenti del Laboratorio prof. Franciosini
GO Here

AntoninoSaggiolecturematerial

 


a

 

Alcuni Progetti Compatibili Con Le ricerche del vostro Laboratorio


Graduation Thesis / Tesi di Laurea
prof. Antonino Saggio relatore
Sapienza Università di Roma

____________


Il comportamento emergente nello spazio dell’architettura e della natura

Ledian Bregasi
Advisor Saggio-Sapienza-Rome

___________

La scoperta compiuta dalla Guardia di Finanza - proprio nel tunnel utilizzato dalla Urban green line - di una "Horizontal Farm" completamente abusiva e clandestina ha suscitato un interesse dei media verso l'ipotesi della Vertical farm e del "Must" il Museo del Tram i. Vedi articolo, del 30 8. 12 su
La Repubblica
di Francesca Romaldo
"Tram, ortaggi e un museo nel 'tunnel della droga' "

AntoninoSaggioLectureMaterial

AntoninoSaggioLectureMaterial

AntoninoSaggioLectureMaterial

 

Stazione al Parco della Caffarella e Centro per la conservazione delle Biodiversità Vegetali
UrbanGreenLine. Via Latina Roma


Michela Damiani
Relatore Antonino Saggio

 


Lungo il bordo del Parco della Appia Antica, lungo la storica Via Latina, il progetto ricava una stazione della UGL™ che in questo tratto ha un binario sotterraneo. Lo scavo consente di dare sistemazione ai resti archeologici e di accedere ad un nodo informativo per la visita al Parco. Il progetto è completato con leggere strutture parzialmente ipogee che creano una sistemazione paesaggistica e funzionale per la fruizione della grande risorsa archeologica e naturale del bellissimo Parco da parte dei cittadini.


 

MichelaDamianiAntoninoSaggio2010

MichelaDamianiAntoninoSaggio2010

MAN.TRA UGL
Snodo Infrastrutturale per innovazione sociale: Swap Market al Mandrione di Roma

Alberto Tullio
AA 10-11 Tesi discussa nel Gennaio 2012
Relatore A. Saggio

 

 

 

UrbanGreenLine. Mandrione Roma
Il LABO (Laboratorio attivo sulla città e il cinema neorealista a Roma)

vedi pp 96 e seg.

Dimitrios Liakatas
Relatore A. Saggio


In una zona di Roma caratterizzata dall'intreccio di antichi acquedotti e dallo scavo del fosso della Marana, tra pressistenze archeologiche ed una edilizia spontanea accumulata negli scorsi decenni e oggi quasi fortificata nella sua stessa diversità, si incunea il Progetto del Labo: un Laboratorio per lo studio del Cinema neoralista a Roma. La zona del Mandrione infatti è fortemente legata all'immaginario neo realista e ben può accogliere una struttura con tali finalità. L'andamento planimetrico del progetto scava il terreno valorizzando il vecchio andamento del fosso della Marana e a questo si raffronta nell'andamento zigzagante. Gli spazi del Labo vivono di una voluta indifferenziazione tra interno ed esterno (uno dei temi cardine del neo realismo). Masse frammentarie aprano squarci e invitano a relazioni inaspettate, spesso caratterizzate da profondi coni di luce e ombra. Naturalmente il Labo innesta anche le relazioni e le tecnologie per un museo diffuso per la conoscenza dei luoghi e della cultura del neorealismo a Roma attraverso le moderne tecnologie. In particolare, collocandosi accanto alla Urban Green line, ne costituisce uno dei poli di arrivo, ma anche di ripartenza per la conoscenza dei luoghi del neorealismo in questa parte della città. Il Labo così diventa uno dei punti di attrazione della nostra Roma futura, apparentemente impossibile oggi, ma per noi necessaria comunque.

 

 

Incremental Design. Designing by Doing

 

a

 

INCUT
Progetto per la valorizzazione del patrimonio archeologico e artistico dell'area "A
d Duas Lauros"

Denise Franzè
AA 12-13 Tesi discussa nel gennaio 2013
Relatore Antonino Saggio

Aree Archeologiche Semi abbandonate, Vuoti urbane e nuove inziative di recupero
( Denise Franzé, Antonino Saggio) Archeomatica anno IV n. 1, marzo 2013 (pp. 18-22) read the article

 

a

a

a

a

 

A/P Archeomatic Park
Trasformazione del Parco di Centocelle in un parco tematico archeologico - aeronautico. Via Casilina, Roma.

Antonio De Pasquale
AA 12-13 Tesi discussa il 26 marzo 2013
Relatore Antonino Saggio

a

a

a


a

 

a

Fly Yourself if you want
Local / Youtube

 

Esiti finali del Corso Caad 2010. Lo sforzo di ciascun lavoro oggetto della presentazione finale è quello di individuare all'interno della Urban Green Line una situazione di crisi e di affrontare la situazione accoppiando la pertinenza dell'azione progettuale con un uso innovativo e creativo della Information Technolgy e delle più recenti tecnolgie ambientali.

 

Trama: La rete Tranviaria come ossigenatore urbano

Valerio Galeone & Dario Pompei IT Cad 2011, Sapienza
Saggio course

aa

a

Gaetano De Francesco & Antonio De Pasquale Cad 2011

Alcuni suggerimenti per l'approfondimento

Pagina dedicata alla UGL
con tutte le tesi, le pubblicazoni e alcune conferenze

Pagina FB dedicata alla Ugl

a a
acquista In google books

antonino saggio book coverantonino saggio book cover antonino saggio book cover antonino saggio book cover

also in Pdf 1 2, 3, 4

UrbanVoids is the book that explains the urban infill strategy to which this project belongs to.
Roma a_venire is the book that collects twenty and more design projects and explains the overall urban, social and design strategy to which these projects belong to.
L'Arca # 278, International Architectural magazine published the strategy of the Urban Green Line and this this project-
Urban Green Line is the catalog and the strategy to which this projects belons.
The book Tevere Cavo will eventualy appear


Antonino Saggio Home| Teaching activity a "La Sapienza" Rome